Presentazione

giovedì 2 agosto 2007 di Antoine

Un campeggio totalmente autogestito che proverà anche, nel suo piccolo, a dimostrare che se un altro mondo è possibile anche un altro tipo di relazioni umane, di divertimento, di gestione degli spazi comuni è necessario!

Dal 29 luglio al 4 agosto si terrà in Italia, nei pressi di Perugia, il 23° campeggio internazionale, femminista, ecologista e rivoluzionario organizzato dalla Quarta internazionale e in questi ultimi anni allargato a diverse forze della sinistra anticapitalista e a esperienze di movimento.

Dopo i movimenti studenteschi italiani di quest’autunno, il grande movimento francese contro il Cpe, i movimenti studenteschi di Grecia e Danimarca, e il Social forum europeo di Atene, centinaia di giovani da tutta Europa si ritroveranno per discutere e confrontare lotte ed esperienze, progettare campagne contro guerra, precarietà e neoliberismo. Un appuntamento utile per chi è impegnato nei movimenti sociali e nella costruzione di una sinistra anticapitalista senza se e senza ma, totalmente alternativa alle destre ma anche alla “sinistra” liberista.

Un momento dove rilanciare l’opposizione sociale contro guerra e liberismo a livello internazionale, qualunque sia il colore del Governo in carica. Per chi, anche nel nostro paese, non si arrende all’alternanza di Governi liberisti, pronti ad appoggiare politiche di guerra, e non rinuncia a costruire nei e con i movimenti sociali un’alternativa di società – una rivoluzione.

Europa e migranti, femminismo e movimento Lgbtq, scuola e università, disobbedienze e resistenze, antipribizionismo e antifascismo e ancora marxismo, guerra, precarietà, beni comuni, democrazia... saranno i temi al centro dei sette giorni. Un campeggio totalmente autogestito che proverà anche, nel suo piccolo, a dimostrare che se un altro mondo è possibile anche un altro tipo di relazioni umane, di divertimento, di gestione degli spazi comuni è necessario. All’interno del campo ci saranno spazi permanenti donne e lgbtq che permettono il confronto, l’approfondimento e l’autorganizzazione dei soggetti che vivono condizioni specifiche quali l’oppressione di genere e l’oppressione sessuale. Rispondono all’esigenza di avere degli spazi non misti (solo donne) non solo per riflettere ma anche per organizzarsi, e rimettere in discussione le categorie sessuali, fin troppo rigide, imposte dai modelli di questa società. Dibattiti, forum, workshop ma anche feste e socialità.

In Italia il campeggio è promosso dalla rivista Erre e da Sinistra critica, area programmatica di Rifondazione comunista. Il costo è di 125 euro per l’intera settimana, comprensivo di colazione, pranzo e cena, e ovviamente posto tenda. Partiranno a costi modici pullman da sud e nord Italia.


Home page | Contatti | Mappa del sito | | Statistiche delle visite | visite: 191190

Monitorare l'attività del sito it  Monitorare l'attività del sito Campeggio internazionale  Monitorare l'attività del sito 2007 - Francia   ?    |    I siti in syndication OPML   ?

Sito realizzato con SPIP 2.1.29 + AHUNTSIC

Creative Commons License